logo_bama_pet

Monthly Archives

agosto 2016

15598 2

La lettiera del gatto

Comportamento

Se pensate che basti mettere nella lettiera del vostro gatto una sabbietta qualunque per rendere piacevole il suo momento privato, vi state sbagliando. In natura tutti i felini depositano le deiezioni, che non sono solo semplici escrementi, ma veri e propri biglietti da visita di ognuno nei confronti del resto gruppo o di eventuali altri soggetti che entrassero nel loro territorio. Occorre, inoltre, sapere che i nostri gatti domestici si devono spesso adattare a un substrato che decidiamo noi in…

!cid_801690AE-B6D8-4990-9582-DC07CEE8DFE7
975 0

Le dermatosi solari

Comportamento

Gli animali si possono scottare se stanno troppo al sole? La risposta, sorprendentemente, è sì. I nostri amici a quattro zampe non hanno un “sistema abbronzante” come noi, loro non si abbronzano e subiscono i raggi solari senza nessuna difesa. Se stanno troppo al sole per mancanza di riparo come purtroppo succede, pensiamo ai cani tenuti alla catena o costretti su balconi o terrazzi, ma anche ai soggetti che amano stare a crogiolarsi, possono subire gli effetti dei raggi UVA con conseguenza a volte gravi….

!cid_D7DCFAB6-F9ED-4E8A-9CEC-A729C837FACE
1044 0

Il pericolo di api e vespe

Comportamento

I gatti cacciatori non disdegnano gli insetti sia quelli che accidentalmente entrano nelle nostre abitazioni, ma anche quelli che possono trovare nei prati o all’aria aperta. Mangiare una mosca ogni tanto non farà certo male al nostro amico cacciatore, poiché in natura non disdegnano certo uno spuntino proteico. Il pericolo, però, può nascere se invece che le mosche entrassero in bocca del micio api, vespe o ragni che per mezzo di pungiglioni o peli urticanti possono causare una improvvisa e pericolosa reazione infiammatoria, con…

!cid_045466E6-6127-4D13-B2AB-CC823CD67D81
1036 0

L’ulcera corneale

Comportamento

Potrebbe succedere che al rientro dalla passeggiata il nostro cane, ma anche il gatto se ha la possibilità di uscire, tenga un occhio chiuso. Se cercando di aprirgli la palpebra l’animale tendesse, per il forte dolore, ad opporsi e cercasse di togliere il fastidio usando le zampe anteriori, o strusciando il muso contro oggetti peggiorando così la situazione, si tratterebbe molto probabilmente di ulcera corneale. Le passeggiate nell’erba, magari con frustoli erbacei secchi o con foglie pungenti, potrebbero esserne la…

Close