post-xilitolo

Molte delle nostre Associazioni Veterinarie, tra cui l’ A.N.M.V.I (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) ci ha allarmato su un nuovo pericolo per i nostri animali: l’intossicazioni da xilitolo.

Lo xilitolo è un dolcificante detto anche “zucchero del legno” ed è estratto prevalentemente dalla betulla, dalle fragole, dai lamponi, dalle prugne e dal grano, ed è indicato con la sigla E967. Viene impiegato frequentemente nella preparazione di gomme da masticare e caramelle. Ha un grande mercato perché può essere sostituito allo zucchero comune e consumato anche dai diabetici, ha inoltre buoni effetti sulla prevenzione della carie dentali. Tutto questo per gli umani ma….cosa c’entra con i nostri animali?

I cani, sia quando sono cuccioli ma anche in età adulta, per problemi di pica o per golosità potrebbero ingerire caramelle o anche gomme da masticare provocandone una vera intossicazione. È stato dimostrato che lo xilitolo assunto in grandi quantità, ma teniamo sempre presente le ridotte dimensioni di cuccioli di razza Toy, può provocare un pericolosissimo e repentino abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue causando vere manifestazioni di ipoglicemia. Dopo solo 30 minuti si possono verificare depressione del sistema nervoso centrale, perdita di conoscenza e spasmi muscolari.

La visita immediata da parte di un Medico Veterinario è fondamentale. Ricordo, inoltre, che le piante da cui è estratto questo zucchero, tra tutti la betulla, possono essere causa di allergie.