vacanza famiglia pet bassotto

Come mai non l’ho fatto prima???? L’ho ripetuto a me stessa durante tutto il viaggio di ritorno dalle vacanze in Austria.

Quando ero giovane andavo sempre in vacanza con il mio maremmano Dado e la mia labrador Bea, insieme a lei facevo grandi nuotate mentre con lui prendevo il sole perché di entrare in acqua proprio non ne voleva sapere, si bagnava appena le gambe. Che bei ricordi!

Da allora sono cambiate tante cose, sono diventata mamma di due bambine e di un vivace maschietto, abbiamo quattro cani, sei gatti e due cavalli, insomma siamo una grande famiglia!
Dopo la nascita dei bambini non ho più portato i cani in vacanza con noi. Con tre bimbi mi aspettava un bel corso di sopravvivenza, figuriamoci se potevo portare i cani! Questo è quello di cui ero convinta.

Così, noi partivamo per le vacanze e loro andavano in vacanza dalle tate. Avevano a disposizione ampi recinti, il bosco dove poter sgambare insieme agli altri cani e, se le vacanze erano in inverno, Chanel aveva a disposizione una bella cuccia riscaldata. Stavano bene e venivano trattati da principi, insomma!

I viaggi in macchina sono sempre stati terrificanti con i bimbi che litigavano e che ripetevano di continuo: Siamo arrivati? Siamo arrivati? Quanto manca? Ho fame! Ho sete! Mi scappa. Mamma mia!!! Avete presente ciuchino del cartone animato Shreck ? Beh! Io in macchina ho tre ciuchini!!! Ahahahah

Quest’anno però ho deciso di portare anche Chanel, la nostra bassottina! Carichiamo la macchina, prendiamo Chanel e tutto il suo beauty case SIM PET con tutto il suo occorrente, acqua e cibo per i bambini in caso di code in autostrada e poi via, Austria stiamo arrivando!

Il viaggio di andata è stato fantastico. In macchina regna il silenzio, tutti si preoccupano che Chanel stia bene e alla fine… si addormentano tutti! Fantastico!

>Leggi l’articolo di Cristina con tutti i consigli per una vacanza con gli animali domestici!

Arrivati a Stubai i bimbi e Chanel vanno in perlustrazione dell’albergo zampette allegre risuonano ovunque e non so dire il perché ma questo suono ci mette sempre tutti di buon umore.
La mattina seguente mi alzo presto e porto Chanel a fare una passeggiata, un’abbondante colazione e poi via, verso nuove avventure!

La prima cosa che visitiamo è un lago intorno al quale pascolano imponenti mucche a macchie bianche e marroni, Chanel gli scodinzola felice. Le piacciono quei grossi animali mentre loro la guardano incuriosite continuando a masticare l’erba. L’acqua ha un colore spettacolare, un mix tra il verde smeraldo e l’azzurro carta da zucchero. Un guppo di paperelle nuota tranquillo, tutto è silenzio, si sentono solo le risate dei bambini.

Mi godo il momento quando ad un tratto sento urlare, poi ridere, poi urlare….
Mamma mamma corri guarda, Chanel è scappata ed è in acqua che insegue le paperelle!!! Ahahhahaha…
Chanel in acqua? Impossibile, l’unica volta che l’abbiamo portata in piscina è andata giù come un piombino e mi sono dovuta tuffare per recuperarla, com’è possibile?

Invece eccola lì che nuota dietro le papere, anche loro si stanno divertendo e tutte le volte che lei si avvicina si dividono in due gruppi e la fanno nuotare a destra e a sinistra, non riusciamo a smettere di ridere.
Quando si è tuffata poi si è portata dietro il guinzaglio con attaccati due sacchettini rossi da utilizzare in caso di urgenze e adesso sembra che abbia una piccola boa rossa che la sta seguendo! Un film comico!

Il resto della giornata per Chanel è tutta una nuova scoperta: caprette, mucche bianche e nere, pecore, due istrici, tanti tanti cani di tutte le razze ed ha perfino mangiato more e mirtilli macchiandosi la bocca di viola!
Mamma guarda, sembra che Chanel si sia messa il rossetto viola per Halloween!
E via con un fiume di risate! Inutile dire che la sera dormono tutti come ghiri! Il suono del silenzio! Da quanto non lo sentivo più, è bellissimo!

Nei giorni successivi facciamo lunghe passeggiate, saliamo su diverse funicolari, pranziamo nei rifugi, visitiamo un paio di città e andiamo perfino al cinema, sempre con Chanel. I bimbi si occupano di lei a turno e non hanno tempo per litigare.
Chanel ha un modo buffo di approcciarsi alle cose nuove, scodinzola fortissimo, così forte che le sue chiappette si muovono ritmicamente destra a sinistra, sembra che sculetti e noi tutti non possiamo fare a meno di ridire! Sembra un ippopotamo in miniatura! Ahahahah!

Tutta la vacanza è un susseguirsi di: guarda cosa fa Chanel, Chanel di qui, Chanel di la e nessuno si è annoiato. La sera poi sono tutti così stanchi che si addormentano subito dopo cena così anche io e mio marito ci possiamo concedere del tempo insieme, una vera vacanza per tutti insomma!

Tutto perfetto? Certo, ma andare in vacanza con un cane richiede comunque delle attenzioni particolari, va portato a fare i bisognini, spesso ad orari insoliti quindi capita di doversi alzare alle 6.00 del mattino perché proprio non riesce a trattenerla. Dobbiamo portarci dietro sempre l’acqua, la ciotola ed un asciugamano per asciugarla in caso di bagni improvvisi (come al laghetto) ma del resto dobbiamo portare l’acqua, le salviettine e qualche snack per i bimbi e farlo anche per Chanel è stato un piacere!

La settimana passa velocemente, anche troppo direi ed il ritorno a casa? Incredibile ma vero: in auto regna il silenzio!! Perché non l’ho fatto prima???? Non lo so, o forse si, ma di sicuro Chanel verrà sempre in vacanza con noi, questo è sicuro! La piccola bassottina si è confermata nuovamente un valore aggiunto nella nostra famiglia!
E gli altri cani? I labrador e il caucaso sono rimasti a casa accuditi e coccolati dalle tate e quando siamo tornati a casa ci hanno fatto un sacco di feste!