Cane in acqua | Enjoylife with Bamapet

E’ arrivata ufficialmente l’estate! Non solo per noi ma anche per i nostri amici animali. Il caldo, l’afa, il solleone non sempre sono graditi e possono provocare molti disturbi per noi come per loro.

Vediamo un po’ gli aspetti che occorre tenere in considerazione.

L’appetito, soprattutto per i gatti, potrebbe diminuire notevolmente. Per tale motivo evitate di proporre cibo durante le ore più calde ma solo di notte o al mattino presto. Fate anche attenzione alla freschezza degli alimenti umidi, non devono rimanere molto tempo esposti all’aria, potrebbero irrancidirsi o essere causa di intossicazioni alimentari.

L’acqua dovrà sempre essere abbondante e fresca, disponete più ciotole in punti diversi della casa. Magari potrebbe essere l’occasione per regalare una fontanella, che assicura acqua corrente più appetibile che quella ferma nelle ciotole. Preferite ciotole di vetro o quelle con riserva d’acqua, rispetto a quelle di plastica che tendono a scaldarsi più velocemente.

Potreste aggiungere un cubetto di ghiaccio, sarà un divertimento per i pet che tenderanno a bere anche di più, e garantirà almeno per un po’ acqua più fresca.

Evitate di far passeggiare i cani nelle ore più calde, se costretti sarà soltanto una veloce passeggiata igienica. Questo non solo per scongiurare il “colpo di calore” (vi invito a leggere l’articolo di luglio 2016) ma anche per evitare che i cuscinetti plantari delle zampine possano subire vere ustioni con l’asfalto bollente. A tal proposito nei soggetti molto delicati o con problemi alle zampe vi consiglio di proteggetele con scarpine o calzini appositi.

Per gli animali bianchi, attenzione alle radiazioni solari che potrebbero provocare ustioni e alla lunga veri tumori cutanei (vedi articolo di settembre 2016). Per questi inconvenienti esistono filtri solari studiati per loro, da applicare soprattutto sui margini dei padiglioni auricolari e sulla canna nasale.

Portate sempre con voi nelle passeggiate uno spruzzino con dell’acqua, potrete utilizzarlo per rinfrescare (soprattutto sulla testa) il vostro amico.

Non lasciate MAI gli animali chiusi all’interno di luoghi senza accertarvi che abbiano un posto ombreggiato e ventilato dove coricarsi. E NON DIMENTICATELI IN AUTO, la loro morte sarà lenta e dolorosissima.

Infine attenzione ad aria condizionata e ventilatori, non dovranno mai essere indirizzati verso di loro né con temperature polari. Esattamente come per noi esseri umani, tracheiti, bronchiti e polmoniti potrebbero essere gravi anche nel periodo estivo.