img-colpo-calore-header

Con l’arrivo del caldo bisogna prestare attenzione a quello che viene detto “colpo di calore” che colpisce i nostri animali se stanno troppo al sole, sia diretto che in un ambiente molto caldo senza una adeguata aerazione. L’animale inizierà a iperventilare con la bocca aperta e la lingua estesa cercando di abbassare la temperatura (ricordo che i nostri amici non possono sudare come noi) fino al collasso e alla morte se non soccorso per tempo.

img-colpo-calore-02

Ciotolotto di Bama, la pratica ciotola con riserva d’acqua al suo interno.

Il consiglio è quello di non costringere mai l’animale in un luogo senza un minimo di ombra o di zona ventilata. Assolutamente da evitare è lasciarli chiusi in macchina: anche se non al sole diretto, la temperatura dell’abitacolo tenderà ad alzarsi velocemente e l’animale rischierà la morte molto velocemente. Il discorso vale anche per quelli chiusi in serragli, purtroppo alla catena, o costretti a stare per lunghi periodi su terrazzi o balconi.

img-colpo-calore-01

Bungalow, la cuccia di Bama che consente di alzare il tetto per migliorare l’areazione interna.

Lasciate loro sempre acqua a disposizione, non solo per bere ma anche per potersi rinfrescare al bisogno. Se poi i nostri amici avranno la possibilità di avere una cuccia da esterno, privilegiate quelle che possono essere ventilate per esempio con tetto apribile e anche sollevate da terra in modo tale che ci sia un circolo d’aria.