il_gatto_e_la_vaccinazione_1140x500px

Perché vaccinare il gatto? Tanto sta sempre in casa….
Le vaccinazioni nel gatto non sono obbligatorie, tranne quella contro la rabbia se il gatto partecipa alle mostre, viaggia col padrone in determinate aree a rischio, viaggia in aerei o navi (a tale proposito sarebbe opportuno informarsi per tempo presso ogni compagnia), oppure se chiesta esplicitamente da alcune pensioni.

In genere se non ci sono altri rischi (zone endemiche da particolari patologie) si sottopone il gattino alla prima vaccinazione detta Trivalente all’età di 2 mesi con un richiamo dopo 30 giorni. Basterà ripeterla con una sola dose ogni anno o ogni due in base alle abitudini di vita del soggetto, vita solo casalinga, semi randagia o randagia. Sarà per cui il vostro Veterinario di fiducia a consigliare il programma vaccinale più indicato. Argomento a parte sarà per il vaccino contro la Leucemia Felina, destinato solo ad alcuni.

Evitare completamente le vaccinazioni è comunque sbagliato dato che nonostante i nostri gatti stiano prevalentemente in casa noi usciamo e con le nostre scarpe potremmo portare virus patogeni che potrebbero farli ammalare molto seriamente, ricordo che molte patologie sono mortali.